Piante mellifere più richieste

Malva sylvestris
Malva

Parti usate: fiori, foglie.

Usi più comuni: contro il raffreddore, le infiammazioni della gola, contro le infiammazioni dello stomaco e dell’intestino, i fiori come colorante alimentare o chiarificante nelle tisane.

Anethum graveolens
Aneto

Parti usate: foglie, semi.

Usi più comuni: come antispasmodico, stimolante dell’appetito, digestivo, carminativo e disinfettante.

Achillea millefolie
Achillea

Parti usate: fiori.

Usi più comuni: per perdita di appetito e aumento della secrezione biliare, disturbi disettici come lievi disturbi spastici del tratto gastrointestinale.

Salvia officinalis
Salvia

Parti usate: foglie.

Usi più comuni: sintomi dispeptici e iperidrosi, infiammazione delle mucose del naso e della gola, ad es. infiammazioni gengivali e punti di pressione da dentiera, per disturbi gastrici come inappetenza.

Thymus vulgaris
Timo

Parti usate: foglie.

Usi più comuni: catarro respiratorio, tosse irritabile e pertosse; come collutorio e gargarismi per le infiammazioni della bocca e della gola, come erba e ingrediente di liquori.

Lavandula officinalis / Lavandula angustifolia / Lavanda vera
Lavanda

Parti usate: fiori.

Usi più comuni: disturbi dell’umore come irrequietezza o insonnia, disturbi funzionali addominali, irritazioni, come sedativo in caso di tensione, stanchezza; anche per ferite come cicatrizzante e antisettico.

Carum carvi
Cumino

Parti usate: frutti.

Usi più comuni: per disturbi cardio-gastrici nervosi, per disturbi dispeptici, per crampi gastrointestinali, per l’allattamento.

Coriandum sativum
Coriandolo

Parti usate: foglia, semi.

Usi più comuni: disturbi dispeptici e inappetenza, disturbi digestivi e gastrici, anche nella medicina cinese e indiana.

Echinacea purpurea
Echinacea purpurea

Parti usate: radici, foglie.

Usi più comuni: terapia di supporto per raffreddori e infezioni croniche delle vie respiratorie e delle vie urinarie, come trattamento di supporto per gravi infezioni febbrili.

Chamomilla matricaria
Camomilla

Parti usate: fiori.

Usi più comuni: malattie infiammatorie del tratto gastrointestinale con spasmo gastrointestinale, irritazione della mucosa orale e faringea nonché del tratto respiratorio superiore.

Hyssopus officinalis
Ysop, Isoppo

Parti usate: erba.

Usi più comuni: utilizzato per stimolare la circolazione, per il catarro intestinale, per le malattie delle vie respiratorie e per il raffreddore.

Salvia sclarea
Salvia moscatella

Parti usate: erba, fiori.

Usi più comuni: calmante, rilassante, antinfiammatorio, antibatterico, antimicotico.

Satureja montana
Santoreggia

Parti usate: erba.

Usi più comuni: contro tosse, raffreddore, infezioni da candida e altri funghi patogeni. Per facilitare i processi digestivi e combattere nausea, gonfiore addominale, meteorismo e diarrea.

Althea officinalis
Altea

Parti usate: radici, foglie.

Usi più comuni: come gargarismo in caso di infiammazioni della mucosa della bocca e della gola, anche in caso di tosse irritabile.